ICT - Tecnologie dell'informazione e della comunicazione

Dal 2001 il gruppo opera nella sperimentazione di prodotti innovativi per l’ICT, realizzando applicazioni software ad alte prestazioni e in ambiente distribuito, sistemi basati sulla elaborazione della conoscenza e gestione di dati provenienti da sorgenti eterogenee, quali RFID e sensori.

Le competenze in tali ambiti sono maturate nel corso di diversi progetti nazionali e internazionali:

Progetto europeo CIP ICT PSP Farm2Fork (F2F),coordinato dall'Università inglese di Wolverhampton. Il progetto ha dimostrato le potenzialità di ritorno sugli investimenti delle tecnologie RFID nel settore alimentare. La tecnologia RFID è stata adottata nel corso di tutte le fasi della catena di produzione e di vendita, consentendo di tenere traccia dei prodotti dal produttore (azienda agricola, ‘farm’) al consumatore finale (‘fork’). Nell’ambito di questo progetto, il gruppo si è occupato della progettazione e realizzazione del software per la gestione, pubblicazione e fruizione dei dati relativi alle diverse fasi della filiera reperiti attraverso i dispositivi tipo RFID.

POR PUGLIA 2007-2013 - Asse I Linea 1.1 – Azione 1.1.2, bando “Aiuti agli Investimenti in Ricercaper le PMI”, dal titolo “Ambienti avanzati su ontologie ed agenti per la pianificazione ottima di reti wireless di nuova generazione”. Nell’ambito di questo progetto, il gruppo ha realizzato un sistema ad alte prestazioni per la pianificazione di reti wireless, basato sull’uso di piattaforme distribuite. Il sistema si avvale dell’uso di un modulo innovativo per il supporto alle decisioni, che permette all’utente di scegliere il modello di radiopropagazione sulla base del contesto ambientale.

Progetto europeo “Computing on Demand for Electromagnetic Software and Applications” (CODES), (Coopeative Research Project - Sesto Programma Quadro). Il progetto ha coinvolto quattro piccole e medie imprese europee (SME) (Italia, Germania, Spagna, Danimarca) operanti nell’ambito dell’elettromagnetismo, una grande impresa (Thales, Francia) e cinque istituti di ricerca e sviluppo (Spagna e Italia). Nel corso di tale progetto è stato implementato un ambiente di griglia computazionale con piattaforme possedute dai partners. La migrazione dei codici delle SME in tale ambiente ha permesso di dimostrare i vantaggi conseguibili attraverso l’adozione di strategie distribuite e orientate ai servizi.

POR Puglia 2000-2006 - Progetto “Le griglie semantiche per la pianificazione ottimale di reti wireless” (SEGRIPLANET). E’ stato progettato e realizzato un sistema per la pianificazione ottimale di reti wireless basato sull’uso della tecnologia delle griglie semantiche. Il sistema è orientato ai servizi, e si avvale dell’uso di un’ontologia per la localizzazione, aggregazione e invocazione dei servizi in automatico.

Informazioni aggiuntive